Support Joomla!
Navigation: Home Il Codice da Vinci
Il Codice da Vinci



Dan Brown, Il Codice da Vinci, Mondadori, 2003.

RomanzoAUTORE
Dan Brown è nato a Exeter, New hampshire, nel 1964. Ha raggiunto la notorietà con questo thriller, un caso editoriale senza precedenti che ha conquistato il pubblico di tutto il mondo con 70 milioni di copie venute.

FABULA-INTRECCIO
Fabula e intreccio non coincidono perchè sono numerosi i flashback.

TRAMA
Il curatore del Louvre, Jacques Saunière, viene ucciso nel museo da uno strano monaco albino appartenente all' Opus Dei. Il professor Robert Langdon, studioso di Simbologia, viene condotto al Louvre ed interrogato, poiché ritenuto colpevole dell'assassinio. Sauniere faceva parte di un'antica e misteriosa società segreta, nota come Priorato di Sion. Questa nasconde un segreto che potrebbe compromettere i fondamenti stessi del Cristianesimo, nella versione tramandata dalla Chiesa cattolica. Robert Langdon, affiancato da Sophie Neveu, nipote del curatore ucciso, e successivamente anche dallo studioso Sir Leigh Teabing, dovrà ripercorrere attraverso indizi nascosti in importanti opere d'arte, enigmi e misteriosi nemici, il percorso del Santo Graal, uno dei più grandi misteri dell'umanità.

AMBIENTE 
La storia è ambientata dapprima in Francia, all’interno del museo parigino del Louvre, poi in Inghilterra. Nel frattempo, arriva a Roma da New York il vescovo Manuel Aringarosa, un pezzo grosso dell’Opus Dei con una missione importante e segretissima da compiere.

TEMPO
Il tempo non è ben definito nel libro. La vicenda è comunque successiva alla costruzione della cupola piramidale del Louvre.

PROTAGONISTA
Robert Langdon è l'effettivo protagonista del racconto. È professore di simbologia all'università americana di Harvard. Il suo coinvolgimento è dovuto al fatto che in un suo libro ha scritto del Priorato di Sion. L'uomo assassinato, Gran Maestro del Priorato, prima di morire scrive un messaggio rivolto al professore e a sua nipote.

ALTRI PERSONAGGI 

- Sophie Neuveu (aiutante). E' criptologa della polizia e nipote del curatore del Louvre. A lei il Gran Maestro del Priorato, suo nonno, trasmette il segreto del nascondiglio del Santo Graal. 

- Bezu Fache (dapprima oppositore, poi aiutante). E' capitano della polizia francese. In principio è certo della colpevolezza di Langdon ma alla fine si dovrà ricredere.

- Leigh Teabing (dapprima aiutante, poi oppositore) E' amico di Langdon e un famoso storico del Graal. Fugge insieme a Langdon e alla criptologa in Inghilterra, sua terra natia, per fingere di aiutarli ma dopo li tradirà.

- Silas, membro devoto dell'Opus Dei, è l'assassino del gran Maestro. Silas è un albino.


NARRATORE 
La narrazione è in terza persona. Il narratore è onnisciente.

STILE 
Il registro è informale e l’autore si esprime in modo realistico. L’autore ricorre a termini tecnici solo nel campo della simbologia e nella descrizione delle opere d’arte, dimostrando la sua preparazione in questo campo. Frequente l’utilizzo di termini ed espressioni francesi.

TEMI
- Il Sacro Gral
- I templari
- Leonardo da Vinci

 

Considerazioni: Il codice da Vinci” è un thriller che ha riscosso un successo che sembra ineguagliabile, ma molte sono state le critiche mosse dagli storici. Alcuni hanno visto in questo romanzo la copia di alcune parti di altri libri. Non manca ovviamente l’indignazione del mondo cattolico che non accetta la messa in discussione del Vangelo e di ciò che significa la religione. Ma al di là di tutto questo Dan Brown ha scritto uno libro stupendo ed ha aperto la porta ad un genere che solo in questi ultimi anni si sta affermando su larga scala, facendo appassionare lettori in tutto il mondo. 

Antonio Miranda
Classe I Sez A