Support Joomla!
Navigation: Home Il gabbiano Jonathan
Il gabbiano Jonathan Livingston



Richard Bach, Il gabbiano Jonathan Livingston, BUR, 1977.

RomanzoGENERE LETTERARIO
Romanzo fantastico. L’autore dedica la sua opera "Al gabbiano Jonathan Livingston che vive nel profondo di tutti noi’’.

TIPOLOGIA SEQUENZE
Prevalgono sequenze narrative e dialogate, ma non mancano stupende descrizioni.

FABULA-INTRECCIO
Fabula e intreccio non coincidono per la presenza di flashback. L’autore ricorre molto spesso all’uso di sommari.

TRAMA
Jonathan Livingston è un gabbiano del tutto fuori dal comune. Ama volare e per questo viene trattato come un reietto dallo stormo che ritiene il volo esclusivamente una dote da usare per procurarsi del cibo. Jonathan viene cacciato dallo stormo, ma continua ad apprendere nozioni sul volo. Giunto al termine della sua vita viene affiancato da due gabbiani splendenti che lo conducono al ‘’secondo livello’’. Grazie al maestro Sullivan e all’anziano Ciang, Jonathan Livingston impara a volare attraverso tempo e spazio. Decide però di ritornare al suo vecchio stormo per insegnare a tutti ciò che ha appreso sul volo. L’impresa è davvero molto difficile ma, grazie all’aiuto di otto allievi anch'essi cacciati dallo stormo per la loro passione per il volo, Jonathan Livingston riesce ad allargare sempre più la cerchia dei suoi discepoli. Infine il protagonista passa ad un livello successivo e lascia a Fletcher, il suo migliore allievo, il compito di maestro.

AMBIENTE
La vicenda si svolge sulle scogliere ma soprattutto nei cieli, luogo che rispecchia la voglia di libertà del protagonista.

TEMPO
La durata della narrazione è indefinita.

PROTAGONISTA
Il protagonista del romanzo è Jonathan Livingston, un gabbiano che si differenzia dalla massa e fa di tutto per coltivare la sua passione. In lui risaltano i valori dell’amore, dell’amicizie e del perdono.

PERSONAGGI SECONDARI
- lo stormo
- il maestro Sullivan e l'anziano Ciang
- Fletcher, Calvin e gli altri allievi di Jonathan

NARRATORE
Il narratore è esterno ed onnisciente. Egli narra la vicenda oggettivamente senza esprimere opinioni.

STILE
Bach utilizza molto sia il discorso diretto che quello indiretto. Il registro linguistico è medio. Prevalgono periodi brevi e concisi.

TEMI
- l’amicizia
- l'’amore
- la ricerca della libertà

CONSIDERAZIONI
Credo che lo scrittore abbia scelto come protagonista un gabbiano per allontanare il lettore da una visione troppo meccanica dell’uomo. Jonathan ha un valore allegorico, rappresenta ognuno di noi. Possiamo ad esempio vederlo come un adolescente che vuole distinguersi dalla massa (lo stormo) e, nonostante venga escluso, continua ad inseguire il suo ideale.